.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


2 settembre 2003


FENOMENOLOGIA DELL'ESERCIZIO COMMERCIALE

Sì, lo so.
Cuore ci pensò prima di me, ma c'è bisogno di riparlare delle insegne commerciali.
Per mantenere l'allenamento.

Perchè ci sono tante jeanserie, yogurterie, creperie?
Vi siete mai fermati a riflettere su questa cosa?
Un tempo esistevano tuttalpiù drogherie e gelaterie... ma, si sa, i costumi cambiano: nuovi empori, nuovi nomi.

Io andavo matto per i cartelli che terminano in "IA".
In generale - ma non è una regola - i nomi così evocavano massicce e terrestri compattezze. Le Fonderie - solo per dirne una - hanno sempre fatto supporre maestranze nerborute e dignitose.
Le yogurterie invece destano qualche lecito sospetto.

E adesso passiamo alle insegne che utilizzano il suffisso "TECA".
Sono in auto in Val Graveglia - vicino a La Spezia - e scorgo il seguente cartello giallo con una scritta nera (giuro che i colori erano questi): "Il crepuscolo degli dei: enoteca e cacioteca".

Ora - a parte il linkage tra Nietzsche e il mistopecora - qualcuno mi potrebbe spiegare perché per mangiare un panino al formaggio bisogna andare in cacioteca?
Finora ho sempre pensato che il suffisso "teca" fosse riservato soltanto a generi immaterial-culturali e non alimentari.
In biblioteca ci sono libri, in pinacoteca dipinti, in emeroteca giornali.

Ma forse non è il caso di farla tanto lunga.
I nomi che si danno alle cose - e a maggior ragione ai luoghi di vendita - sono convenzioni.
Niente altro che convenzioni che mutano al mutare dei gusti.

Però, quando il vento del progresso linguistico farà cambiare l'insegna del banchetto di "Mario di Grutti porchetta per tutti" in "Porchettoteca", allora organizzerò un bel girotondo di protesta anch'io.

Come?
Per i girotondi é a mia disposizione la ludoteca?




permalink | inviato da il 2/9/2003 alle 15:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
sfoglia     agosto        ottobre