.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


7 febbraio 2010


L'INQUIETUDINE DEL CACIO E PEPE

 



Non sono un esperto e – soprattutto – ho letto soltanto alcuni articoli suoi, però criticare i libri del teologo Vito Mancuso perché troppo didascalici mi sembra, nella migliore delle ipotesi, superficiale. Lo ha fatto Filippo La Porta ieri sul Riformista. La tesi è più o meno questa: Mancuso dimostra di aver capito tutto e di volerci spiegare come stanno le cose mentre, nella modernità, la fede implica “timore e tremore, da Kierkegaard e Tolstoj fino a Simone Weil e Ivan Illich, tutti spiriti inquieti e inappartenenti”. Mancuso invece no, “la mette sempre un po' troppo facile”. Mi riprometto di leggere i libri “iterativi” di Mancuso, però – a lume di naso – mi pare che sia vero il contrario: meno male che c'è chi presenta la fede come possibilità di un punto d'arrivo. Ho detto “possibilità”, sia chiaro. Non è il caso di La Porta, ma esiste, si respira un intellettualismo da rotocalco che mette sull'altare il dubbio soltanto per nascondere un'incapacità di andare veramente al fondo delle questioni, o – peggio ancora – il gusto dello girare in tondo, la coscienza che fa figo dire “inappartenenza” e citare Simone Weil. Prima di esercitarlo il dubbio bisognerebbe essere in grado di padroneggiare i fondamentali, altrimenti uno fa l'inquieto de noantri. E allora fa bene Mancuso a fare il didascalico, in un mondo dove i mantra senza sostanza hanno sostituito gli abbecedari.
E poi c'è un altro passaggio piuttosto singolare nell'articolo di La Porta. “A un certo punto, e da qualche parte, lui (Mancuso, ndb) deve obbligatoriamente metterci Dio”. E cosa deve metterci? E' come voler fare la carbonara senza uovo. Puoi discutere sulla quantità di uova, sull'Uovo o sull'uovo, sul fatto che l'uovo della gallina x è migliore di quello della gallina y, però non puoi dire no all'uovo (o all'Uovo), altrimenti fai un altro primo, chessò, un tagliolino cacio e pepe.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. riformista mancuso la porta

permalink | inviato da Attentialcane il 7/2/2010 alle 12:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo