.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


30 agosto 2012


SON TEMPI COSI'

Credo che Grillo non debba fare il furbo. Ma neppure Benigni. E neppure Crozza. Ma - forse - neanche Bersani.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Benigni Bersani Crozza Grillo

permalink | inviato da Attentialcane il 30/8/2012 alle 0:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 novembre 2010


TANTO PER READING



Quel furbetto di Fabio Fazio dice che "stiamo facendo un programma in cui, attraverso gli elenchi, si racconta l'Italia" perchè "il linguaggio della trasmissione è quello del reading" e se Berlusconi "venisse sarei felice, certo bisognerebbe trovare un elenco adatto a lui, che lo racconti e lo descriva".
Ecco, fossi in Berlusconi, così per buttarla sul reading, starei al gioco e ci andrei da Fabio Fazio e farei il verso a Benigni e pretenderei che Saviano si mettesse una parrucca bionda e si vestisse da Raffaella Carrà.


8 dicembre 2007


ROBERTO BIGNAMI

 

Io non voglio entrare nel merito sulla faccenda della castità e della continenza. Posso dire soltanto che fatico a far mie le parole del predicatore del Papa, Raniero Cantalamessa. Credo però che abbia ragione quando dice a Benigni: se citi Agostino citalo bene. Magari Benigni - che a me piace molto, sia chiaro - ha letto ben bene tutte Le confessioni, forse più d'una volta. E magari può parlare per due ore filate, oltre che di Dante, anche di S. Agostino. Ecco, a maggior ragione sarebbe un vero peccato se scadesse in un citazionismo da bignami. Perchè credo sia capitato a tutti di stare ad un aperitivo con della bella figa sciolta di Negroni e di Martini e tirare fuori quella frasetta sulla castità. Ma noi siamo noi, mica Benigni! O Depardieu.

Aggiornamento: e comunque, checchè ne dica Bertone, Benigni su Dante si presenta, su S. Agostino meno.

sfoglia     luglio        settembre