.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


13 marzo 2012


ALTERFAUSTO

Fausto Bertinotti risponde a Nanni Moretti che lo ha accusato - causando la caduta del governo Prodi - di aver fatto perdere dieci anni all’Italia. "Dopo quella lontana rottura – dice, tra le altre cose – il Prc, ed io con esso ha fatto un gran cammino che gli ha consentito di vivere l'esperienza del movimento altermondialista da Porto Alegre a Genova e oltre". Non so a voi, ma a me viene sinceramente da ridere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bertinotti Moretti

permalink | inviato da Attentialcane il 13/3/2012 alle 23:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


24 febbraio 2012


FAUSTO MA CHE STAI A DI'

“La crisi viene affrontata dalle forze motrici del sistema, malgrado l’incertezza della prospettiva, come necessità di trasformazione. La politica, negata come sfera dotata di autonomia, riemerge con forza, quando incorporata nei luoghi
della decisione sia privata che pubblica, a tal punto che la costituzione materiale, che da quelle decisioni prende origine, si fa processo costituente di un modello regressivo e delle sue specifiche forme di governo”

Fausto Bertinotti e la sua prosa tortile sono tornati.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bertinotti

permalink | inviato da Attentialcane il 24/2/2012 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 maggio 2009


AKA IL SERPENTE E LA MELA

"La spiegazione della disfatta concessa da Bertinotti è al tempo stesso uno scoop (io vi dico che eravamo sconfitti da 40 anni, e non ce ne eravamo accorti) e un gigantesco alibi (un po' l'effetto di chi giustifichi gli incidenti automobilistici con l'invenzione della ruota: ineccepibile, ma un tantino parziale)... Perchè augurare al viandante di sinistra che la strada sia lunga è una crudele realtà. Nascondergli il Tuttocittà, è un'altra cosa". (Stefano Cappellini - Il Riformista)

Ero più o meno intenzionato a scrivere qualcosa sull'ultimo libro di Fausto Bertinotti (Devi augurarti che la strada sia lunga). Non lo farò, perchè quello che c'era da dire
è stato detto.


29 aprile 2009


FAUSTO BOMBACCI



Ci devo pensare bene però, tenuto conto dei
trascorsi di recensore, probabilmente leggerò l'ultimo libro di Fausto Bertinotti, che si intitola Devi augurarti che la strada sia lunga. Dall'articolo (forse) di Stefano Di Michele oggi sul Foglio sembra si tratti di una sorta di triste bilancio sulla sconfitta definitiva della (sua) sinistra. "E' un libro - scrive Di Michele - che comincia evocando macerie (c'è il piccolo Fausto affacciato alla finestra della sua casa di ringhiera, a Milano, che osserva la città con ancora i segni dei bombardamenti) e che su delle macerie, stavolta politiche, si chiude". A parte il fatto che questa storia della casa di ringhiera è una cosa ricicciata (vedi Il ragazzo con la maglietta a strisce) e che ha anche un po' rotto i coglioni, a me un Bertinotti evoliano "in piedi sulle macerie" un po' mi intriga e un po' mi fa teneramente sorridere.


6 dicembre 2007


SCARSO SENSO DELLO STATO

Tu mettevi Marini (o uno dell'opposizione) alla Camera, uno dell'opposizione (o Marini) al Senato e D'Alema (o D'Alema) al Quirinale. Magari era peggio però magari anche no.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. D'Alema Marini Bertinotti Prodi

permalink | inviato da attentialcane il 6/12/2007 alle 10:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


24 novembre 2007


UN SUBCOMANDANTE TUTTO STUPORE E MARAVIGLIA

Non credo che il Bertinotti che chiede una commissione d'inchiesta sul caso Rai-Mediaset, sia da inserire nella lista dei "tartufi", anche perchè Merlo si riferiva a giornalisti e non a politici. Però un po' ingenuotto lo è, non vi pare? 
 
- Bertinotti propone un'indagine sull'intreccio Rai-Mediaset
- Così magari scopre perchè all'epoca era l'ospite più invitato da tutte e due.
(testo della vignetta di Ellekappa oggi su Repubblica)


25 ottobre 2007


ASSE NELLA MANICA

Un paio di sere fa Enrico Mentana e Paolo Guzzanti a Ottoemezzo erano sicuri: Veltroni, se ci sono le elezioni, corre da solo. Il che è giusto in linea di principio, visto che non puoi riproporre agli elettori l'accordo con forze che hanno contribuito a disarcionare un governo di centrosinistra dicendo che no, stavolta non commetteremo lo stesso errore. Questo, se si andasse alle elezioni. E se, ammesso che Prodi cada, alle elezioni non ci si va? Con chi starebbe Veltroni?
A me l'uscita dell'altro giorno di Bertinotti sul governo di transizione ha fatto un po' pensare. E allora mi sono ricordato di un pezzo del Giornale di venerdì scorso in cui si diceva - provocatoriamente - che Bertinotti sarebbe in realtà tentato di entrare nel Partito democratico. Così oggi non mi ha sorpreso
questo articolo di Verderami in cui si prospetta un ipotetico asse Fausto-Walter.

Update del giorno dopo: anche Claudia Mancina sul Riformista parla di prospettive coincidenti tra Fausto e Walter.


12 ottobre 2007


LA VIA VATICANA AL REFERENDUM

Fausto Bertinotti ha dichiarato in questa intervista a Repubblica: “...trovo capzioso l'argomento di chi sostiene che l'esito del referendum impone di lasciare inalterato l'accordo di luglio”. So che si tratta di referendum diversi e so pure che il referendum (questo) è del sindacato mica di Fausto Bertnotti, però mi viene da dire che, se volevano gridare vittoria a prescindere dai risultati, non facevano prima a boicottarlo, il referendum? Come Ruini.

sfoglia     febbraio        aprile