.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


23 febbraio 2012


PRINCIPIO DELLA FACCIA DI TOLLA

"Tifare per il governo e partecipare a una manifestazione contro il governo viola il principio aristotelico di non contraddizione. Tra Fassina e Aristotele mi fido di più di Aristotele”.

Marco Follini motteggia simpaticamente su art. 18, manifestazione Fiom e molto altro. Ora capite bene che di fronte al formalismo dello stagirita ogni discorso sul merito diventa inutile. E infatti non diremo nulla sulla sostanza. Logica per logica, ci limiteremo a far notare soltanto una cosa: aver ricoperto la carica di vicepremier nel governo Berlusconi e fare il parlamentare del Partito democratico quale principio viola?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Follini Aristotele Fassina Berlusconi

permalink | inviato da Attentialcane il 23/2/2012 alle 22:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 dicembre 2011


TOPONOMASTICA

"Penso che il Pd non possa essere partito di lotta e di governo. Tra corso Monti e piazza Cgil c'è una certa distanza".

Spero di aver tempo in giornata di spiegare perchè stavolta - in via del tutto eccezionale - sono d'accordo con Marco Follini. Anche se bisognerebbe capire quando è stata imboccata la via che permette a un esponente dell'Udc di parlare a nome del Pd.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. follini sciopero veltroni

permalink | inviato da Attentialcane il 12/12/2011 alle 8:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 luglio 2009


IO VOGLIO UNA FORZA TRANQUILLA PERCHE' E' DA QUANDO SON NATO CHE SON DEMOCRISTIANO

Marco Follini tiene una rubrichina sul Riformista. Ieri scriveva qualcosa sulla sua posizione in vista del congresso del Pd. "Con una curiosità superiore al mio peso politico (appunto, ndb) - scrive - molti mi chiedono come mi schiererò". Uno tenderebbe a ritenere con Franceschini. Da buon democristiano però mette un sacco di "forse", "chissà", "dipende" e - soprattutto - detta la pregiudiziale: "Una certa retorica che sento sul rinnovamento mi ricorda più Kissinger che chiedeva 'fresh faces' alla Dc, che non Zaccagnini". La pregiudiziale non è tanto la sua contrarietà ai "giovanilisti" (il titolo del pezzetto di ieri era "Con chi sto? Contro i giovanilisti"), cosa che ci troverebbe pure in accordo, ma un'altra: sto con Franceschini a patto che la sua democristianitudine zaccagniniana sia più esibita, perchè il Pd "deve porsi all'elettorato come una forza tranquilla", cioè come una nuova Dc. Ora, è chiaro che il Pd deve tranquillizzare, "essere capace di ascoltare le mille voci della società" e non seguire la deriva populista. Però, calma, serve un po' di misura nell'essere misurati: qualche posizione, ad esempio sulla laicità dello Stato, bisogna prenderla. A Follini inoltre bisognerebbe ricordare che se Franceschini vince lo fa con l'appoggio di pezzi di sinistra che flirtano col populismo. Ma forse lo sa e ha scritto quella cosa su Kissinger soltanto per un eccesso di analisi. O per non dire nettamente (vecchia volpe!) da che parte sta. Perchè come diceva un mio amico due democristiani si odiano più di quanto non si odi un ex dc e un ex pci.


3 marzo 2009


E' TUTTO UN PROBLEMA DI INDICATORI

 

Quel gran lepido di Follini scrive oggi sul Riformista che, ebbene sì, si devono tagliare i soldi ai partiti. Anche se - come sempre - non riesce ad essere definitivo e dice che, siccome "personalmente" aborre "la demagogia" e diffida dei "gesti troppo esibiti e plateali", allora pensa che "per il paese il problema non sia quanto costa la politica, ma semmai quanto (non) rende". Il che, a tutta prima, è vero. Però, circoscrivendo il discorso al Pd e lasciando stare il paese, c'è da porsi una domanda: resa per resa, quanti voti ha portato Follini?


15 febbraio 2009


IL PENSABILE

Follini giorni fa avrebbe detto a D'Alema: "Massimo non è pensabile che noi stiamo in Italia con la Cgil, in Europa con il Pse e in Medio Oriente con Hamas". A parte la vertigine transitiva Cgil-Pse-Hamas, è pensabile secondo voi che Follini possa parlare a nome di un elettore di sinistra?


31 ottobre 2008


COSCIENZA ORFANA

Il fatto è che su alcune cose - il referendum sulla scuola per esempio - potrebbe pure avere ragione. Non è questo il problema. Il problema è che infastidisce questa sua propensione a tirarsela da coscienza critica, da testa d'uovo, da inquieto intellettuale. Sempre. Prima con Berlusconi, adesso con il Pd. Che - sia detto per inciso - gli hanno assicurato la ribalta politica (più il Pd, se è per questo). L'altro disturbo è rappresentato dalla convinzione che, se esistesse ancora la Dc, Marco Follini sarebbe fedele alla linea. Sempre.


4 aprile 2008


DEMOCRISTIANA TUA SORELLA!

Ma cosa avrà pensato un vecchio militante della vecchia macchina organizzativa del Pci (ce ne sono, sapete, che stanno lavorando come ossessi per il Pd e quindi anche per Marco Follini) leggendo ieri questa intervista?


8 marzo 2008


"SON DEPUTATO E JE DO GIÚ"

L'Udc si distingue sempre per la scelta spericolata degli inni. Già quella volta apprezzammo lo sforzo di Follini alle prese con vecchie bretoni e gesuiti euclidei. Stavolta, senza Follini, hanno optato per "Non sarà un'avventura" di Lucio Battisti. E hanno fatto bene.


17 gennaio 2008


LO AVETE VOLUTO?

Quando Follini in questo pezzetto sul Riformista parla di "sfiducia che non si addice a una dirigenza politica temprata alla disciplina" ho la netta sensazione che stia pigliando per il culo. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Follini Pd Partito democratico

permalink | inviato da attentialcane il 17/1/2008 alle 21:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


18 ottobre 2007


“WALTER SCELGA TRA IL PIGLIO FANFANIANO E LA PAZIENZA MOROTEA”

Noi siamo pazienti, però Follini la smetta di pigliare per il culo


18 giugno 2007


COMICI

Sempre a proposito di Ricucci-comico (secondo Rovati), io una letta all’ intervista di oggi su Repubblica la darei perché ci sono scritte cose mica tanto comiche. E comunque, visto che stiamo parlando di comici, vorrei sottoporvi un paio di virgolettati. Il primo è tratto dall’intervista di cui sopra, il secondo è una dichiarazione di Marco Follini (che Rep a pag. 2 chiama Massimo):

1) Casini ha detto che non l'ha mai conosciuta né ha mai parlato con lei. E' sembrato molto irritato, ha preso le distanze.
"E' vero che non ci siamo mai conosciuti. Ha ragione. Non ho mai avuto nessun interesse a conoscerlo".

2) “lo conosco abbastanza bene da escludere nettamente che abbia giocato un ruolo in queste vicende. Il ritratto che ne fa Ricucci è decisamente inverosimile”

Casini non contava nulla e Ricucci non perde tempo a parlarci. Casini burattinaio? Ah-ah-ah!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casini follini ricucci rovati unipol

permalink | inviato da attentialcane il 18/6/2007 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo