.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


31 gennaio 2012


LE MUCCHE DELLA PACE

Uno è lì che aspetta la solita tirata di Carlin Petrini su sciopero dei tir, alimentazione a chilometro zero e puzzone di Moena e lui invece scrive un gran bell'articolo su questa storia delle mucche della pace. Sì in coda ci mette l'incenso per Slow Food, ma stavolta non ci si fa quasi caso.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Carlin Petrini Slow food

permalink | inviato da Attentialcane il 31/1/2012 alle 22:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 gennaio 2012


TIR ITERA

Scommettiamo che tempo tre giorni e Carlin Petrini se ne torna a bomba con la storia dell'agro romano ("areale agricolo", lo chiamava commentando il blocco dei tir del 2007) in grado di sfamare una metropoli? O l'ha già riscritto e mi sono distratto?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. SCIOPERO TIR Carlin Petrini

permalink | inviato da Attentialcane il 26/1/2012 alle 21:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 ottobre 2011


L'ORTICELLO DI SLOW FOOD

"Lasciatemi dire che con Slow Food stiamo raccogliendo fondi da dare alle comunità per realizzare mille orti in Africa nel corso del prossimo anno. È una goccia nel mare, perché ce ne vorrebbero un milione, ma è pur qualcosa".

Posto che sulla faccenda degli sprechi alimantari (ma anche su quelli della carta e delle parole) sono d'accordo, non ho ben afferrato tutti i nessi logici presenti in questo ennesimo brodo di Carlin Petrini. Cioè se mi fai la ramanzina che la colpa della fame in Africa è mia mi devi anche spiegare perchè non buttando via le croste di formaggio posso contribuire a eccetera eccetera. Voglio dire che mi devi analizzare per filo e per segno tutti i meccanismi economici e distributivi e quelle robe lì e non lasciarli sullo sfondo. Mi devi spie-ga-re-be-ne. Perchè alla fine resta il retrogusto che la Giornata mondiale dell'alimentazione (oggi) serva per parlare di Slow Food e dei suoi orti. E questa sì che sarebbe una goccia nel mare.
(via Giovanni Taurasi)


27 novembre 2010


OSTRECA CON PERLA

Ieri sera a Le invasioni barbariche c'era Nichi Vendola. Che mi sta dispiacendo sempre meno, lo dico senza ironia. Alla domanda della Bignardi su chi avrebbe nominato ministro se fosse diventato presidente del Consiglio lui ha risposto subito: Carlin Petrini.
Oggi apro Repubblica e vedo due pagine del contadino sanculotto dal titolo "Salviamo le ostriche sentinelle dell'ambiente".


28 gennaio 2010


IL MOLLEGGIATO DELLA SERA

Oggi la pagina politica del Corriere della sera ospita un articolo firmato da Adriano Celentano (sic!) sulla situazione della giustizia in Italia. Siccome ritengo che il Partito del Molleggiato (una variante del dipietrismo e del grillismo) sia purtroppo il futuro, fossi stato il direttore gli avrei dato lo spazio dell'editoriale in prima.

p.s. specularmente Repubblica ha Roberto Saviano e Carlin Petrini


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. saviano celentano carlin petrini

permalink | inviato da Attentialcane il 28/1/2010 alle 9:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 dicembre 2008


IL FUOCO PROVOCA GLI INCENDI QUINDI SAREBBE STATO MEGLIO NON FOSSE STATO MAI SCOPERTO

Sui maiali alla diossina interviene Carlin Petrini:

"Anche se in etichetta ci scrivono da dove viene e come è stato alimentato il maiale, come potremmo immaginare che il mangime che gli hanno dato è stato prodotto bruciando oli industriali non consentiti? È esattamente questo che cerchiamo di comunicare quando diciamo che occorre mangiare meno carne (...) Non si fa qualità pensando alla quantità. E non c'è motivo di continuare con questa ossessione della quantità in un'Europa sempre più obesa, cardiopatica e diabetica, in cui tutti si sgolano a dire che bisogna mangiare meno carne. Mangiamone meno, mangiamola buona, paghiamola il giusto e compriamola da chi ci fidiamo".

Non che Petrini non abbia ragione in alcune cose, però il discorso mi pare bisognoso di maggiore articolazione.

P.S. Il titolo mi è stato suggerito da questo libro che consiglio vivamente di leggere.


5 giugno 2008


HASTA L’AUTARCHIA SIEMPRE

A questo ineccepibile post vorrei soltanto aggiungere questo. E questo.


13 dicembre 2007


AGRA AUTARCHIA

Carlin Petrini prende spunto dal blocco dei tir per rilanciare le sue vecchie parole d'ordine. E non ha tutti i torti, sia chiaro. Però questa storia dell'agro romano che basterebbe da solo a sopperire ai bisogni di un'intera metropoli, prima che fare acqua, fa un po' sorridere. E ve lo dice uno che, magari mancherà di immaginazione rivoluzionaria, ma che comunque non pretende manghi e gamberetti del Pacifico tutti i giorni.


19 ottobre 2007


TOTANO FRITTO VS. PECORINO DI NORCIA RELOAD

Ieri su R2 di Repubblica c'era un interessante servizio sulle mense (scolastiche, ospedaliere, eccetera). E c'era anche il parere di Carlin Petrini che vorrebbe la fine dei pasti impacchettati con le cosce di pollo che sembrano di polistirolo. Il che è una cosa bella, intendiamoci, ma – ammesso che un giorno si riesca a riavere le vecchie cucine di una volta – chiedo, come feci già una volta: la spesa chi la fa?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Carlin Petrini Slow Food

permalink | inviato da attentialcane il 19/10/2007 alle 15:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia     dicembre        febbraio