.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


29 aprile 2009


FAUSTO BOMBACCI



Ci devo pensare bene però, tenuto conto dei
trascorsi di recensore, probabilmente leggerò l'ultimo libro di Fausto Bertinotti, che si intitola Devi augurarti che la strada sia lunga. Dall'articolo (forse) di Stefano Di Michele oggi sul Foglio sembra si tratti di una sorta di triste bilancio sulla sconfitta definitiva della (sua) sinistra. "E' un libro - scrive Di Michele - che comincia evocando macerie (c'è il piccolo Fausto affacciato alla finestra della sua casa di ringhiera, a Milano, che osserva la città con ancora i segni dei bombardamenti) e che su delle macerie, stavolta politiche, si chiude". A parte il fatto che questa storia della casa di ringhiera è una cosa ricicciata (vedi Il ragazzo con la maglietta a strisce) e che ha anche un po' rotto i coglioni, a me un Bertinotti evoliano "in piedi sulle macerie" un po' mi intriga e un po' mi fa teneramente sorridere.


3 febbraio 2008


"ROSSI... NERI... ALLA FINE TUTTI UGUALI"

«Per dirla con Blair, i problemi del governo delle società moderne sono sempre meno 'un affare di destra e sinistra', e sempre più una scelta 'tra torto e ragione', una lotta del 'domani contro ieri'».

Questa osservazione di Antonio Polito sul Foglio di venerdì scorso, osservazione peraltro spiegata diffusamente in questo suo libro, non è del tutto sbagliata. Però, come tutte le cose perfettamente evidenti nella loro ragionevolezza (poiché in sintonia coi tempi), meriterebbe di essere un po' problematizzata. Essenzialmente per due motivi. Innanzitutto suona troppo scientifica: ci sono un torto e una ragione oggettivi, senza scarti, scientificamente dati, appunto. Talmente dati che verrebbe da chiedersi chi siano i datori. Secondo: come dicevo qui, ho il forte timore che questo scientismo economico-sociale rappresenti la mutazione genetica del qualunquismo à la Alberto Sordi.

sfoglia     marzo        maggio