.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


30 novembre 2008


SESSO E ROCK 'N ROLL

 

Apprendo con colpevole ritardo che Francesco Pionati, uscito dall'Udc, ha fondato l'Adc (Alleanza di centro). Se se ne andasse anche Cosimo Mele (non so, magari se ne è già andato e non lo so) e volesse creare un movimento di ipercentro consiglierei di ripetere la lettera "c" e optare senz'altro per l'acronimo Acdc


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cosimo Mele Udc Pionati politica Adc AC/DC

permalink | inviato da Attentialcane il 30/11/2008 alle 19:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 novembre 2008


IO VE LO DICO: SE IL PD SI ALLEA CON L'UDC, SIAMO AL CORTOCIRCUITO

Luca Volontè scrive al Riformista:

"Caro direttore, il generoso Presidente del Consiglio ci sprona a consumare sempre più per mantenere il nostro tenore di vita, siamo al cortocircuito. Basterebbe che andasse in un qualunque supermarket di Arcore per vedere che l'unica cosa che si consuma oggi in Italia: la suola delle scarpe. Gli italiani scappano da un posto all'altro alla ricerca del miglior prezzo, risuolare la scarpe e metter toppe su maglioni è tornato un must... chissà a che regali pensa invece Berlusconi per i suoi ministri e capigruppo, consumino loro finchè possono".

Ora, a parte la comicissima trovata della suola consumata e a parte la cosa - altrettanto comicissima - della verve antiberlusconiana, io spero che la lettera sia stata tagliata (male) dal giornale. Perchè altrimenti Volontè avrebbe un concetto della punteggiatura piuttosto raccapricciante.

p.s. scrivo questo a futura memoria: passi per le cazzate sul relativismo culturale e la deriva dei valori, ma se andiamo con gente che scrive così al governo giuro che faccio un macello.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Volontè politica udc Riformista

permalink | inviato da Attentialcane il 29/11/2008 alle 23:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


26 novembre 2008


GRAMSCI BINETTIANO ANTE LITTERAM

"Non è quindi solo la ripugnanza per il rito, per l'esteriorità, per il simbolismo ormai vuoto di ogni contenuto di fede che (...) ci tiene lontani dal cattolicesimo. E' l'antitesi insanabile delle idee".
(Antonio Gramsci, 21 giugno 1916)

 
Non è rilevante se Gramsci si sia convertito in punto di morte e se dal lontano 1916 quella talpa rivoluzionaria di Cristo abbia scavato e scavato e scavato. Ha ragione Beppe Vacca: anche se fosse vero - e prove non ce ne sono - non ci sarebbe nulla di scandaloso. Lo scandalo sarebbe scovare in qualche vecchio scritto una tirata alla Giuliano Ferrara e usarla - dopo averla proditoriamente decontestualizzata - per far diventare Gramsci un binettiano ante litteram.

"La scienza ha il compito disinteressato di rintracciare rapporti nuovi tra le energie, tra le cose. Fallisce solo quando diventa ciarlataneria (...) Il ritrovato scientifico segue la sorte comune di tutti i prodotti umani in regime capitalistico; diventa merce, oggetto di scambio (...) Ecco che il dottor Carrel ha aperto una via nuova alla chirurgia: le possibilità di innesti umani si moltiplicano (...) il dottor Voronov ha già annunziato la possibilità dell'innesto delle ovaie. Una nuova strada commerciale aperta all'attività esploratrice dell'iniziativa individuale. Le povere fanciulle potranno farsi una dote. A che serve loro l'organo della maternità? Lo cederanno alla ricca signora infeconda che desidera prole per l'eredità dei sudati risparmi maritali (...) venderanno la possibilità di diventar madri: daranno fecondità alle vecchie gualcite, alle guaste signore che troppo si sono divertite e vogliono recuperare il numero perduto. I figli nati dopo un innesto? Strani mostri biologici, creature di una nuova razza, merce anch'essi, prodotto genuino dell'azienda dei surrogati umani, necessari a tramandare la stirpe dei pizzicagnoli arricchiti".
(Antonio Gramsci, 6 giugno 1918)


24 novembre 2008


SANGUE E SUOLO

Erano passate poco più di 24 ore da quando avevo letto sul Corriere della Sera una frase di Marcello Pera contenuta nella sua ultima fatica letteraria: “Si tratta di coltivare una fede in valori e principi che caratterizzano la nostra civiltà e di riaffermare i capisaldi di una tradizione della quale siamo figli”. Erano passate poco più di 24 ore, dicevo, e come ogni lunedì tornavamo – il quasi seienne ed io – dal campo di calcio, quando nel vento sferzante del novembre genovese siamo entrati dal macellaio Andrea per farci preparare un paio di hamburger, l'uno per il ragazzo-si-farà e l'altro per il padre che vorrebbe tanto tornare ad avere la sua maglia numero cinque ché il sette no, mai avuto. Insomma eravamo lì a guardare il miracolo sempre nuovo del tritacarne quando ho notato sul bancone sacchettini di farro della Valnerina e di lenticchie di Norcia. Cose semplici, magari indifferenti ai più, che hanno subito permesso di intavolare una discussione quasi religiosa sui salumi e i formaggi e lo zafferano e il tartufo nero e la carne tutta dell'Umbria. Insomma, cari signori, ra-di-ci.
Ed è stato solo allora che ho capito davvero la grandezza profetica dell'ex presidente del Senato.

N.B. il suolo del titolo è da intendersi nella duplice accezione valoriale di madre terra e campo di calcio.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica calcio religione umbria pera norcia

permalink | inviato da Attentialcane il 24/11/2008 alle 21:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


24 novembre 2008


UNA DOMANDA INNOVATIVA E DIVERTENTE

"Accompagna il lancio commerciale di Fiorino Qubo una campagna di comunicazione innovativa e divertente. Innanzitutto, lo spot pubblicitario si basa sull’annosa domanda se sia meglio l'essere o l'apparire".

A parte che nella sottolineatura dell'eterna lotta tra il monaco e il suo abito di innovativo c'è ben poco, io torno a chiedermi: e se sei uno stronzo?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Fiat società auto

permalink | inviato da Attentialcane il 24/11/2008 alle 14:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


22 novembre 2008


CERTO, ESISTONO ALTRI PROBLEMI NEL MONDO

Da qui sembrerebbe che la Carfagna ieri sera sia stata - a Le Invasioni barbariche -  chissà quale mostro di spiazzante originalità. Confesso che ho seguito l'intervista della Bignardi per togliermi qualche pregiudizio e invece non ci sono riuscito: la Carfagna ministro è imbarazzante. Soprattutto per lei.


21 novembre 2008


ANCHE SE E' UN DATO DI FATTO CHE A STALINGRADO NON PASSANO LUNGA VITA AL PRESIDENTE LUNGA VITA AL PRESIDENTE

Ok parliamone ancora di questa faccenda della Commissione di vigilanza Rai. Perchè non puoi dire a parziale scusante e come alibi per lo scivolone politico del Partito democratico che Villari è falso e che non ti fa giocare coi soldatini. Carità di patria vorrebbe che non la si buttasse in caciara. Il problema è che la linea non c'è e che, nonostante ciò, si vorrebbe obbligare la truppa a essere fedele, anche quando l'imperatore è malato.

p.s. e non è un caso che il testo dei CCCP sia ospitato - come i più smagati di voi avranno certamente notato - da questo sito.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Rai politica tv televisione Villari CCCP Veltroni

permalink | inviato da Attentialcane il 21/11/2008 alle 22:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 novembre 2008


VICENDA FARZESCA PIENA DE FARZITA'

A proposito di linea, non mi pare una dichiarazione strategicamente oculata, soprattutto dal punto di vista della comunicazione politica, affermare ora, come fa Fabrizio Morri: "Villari? Ci ho parlato e penso che sia un uomo falso".
Non potevate tirare fuori il coniglio dal cilindro prima? E se non lo avete fatto è stato per distrazione o incapacità? O c'è un disegno intelligente (vostro) che non riusciamo a capire? Perchè se non c'è (e anche ammesso che ci fosse occorrerebbe vedere se è azzeccato) allora sì che sarebbe una vicenda farsesca.
Dice: è un uomo falso. Ma che siamo a un campo scout?


21 novembre 2008


LA LINEA

Walter Veltroni ha definito "farsesca" la vicenda della Commissione di Vigilanza Rai.
Ha ragione.


20 novembre 2008


OSSIMORI

Il bel post squonkiano sul rapporto tra conversazione 2.0 e blog (Il bar e la biblioteca) mi ha fatto pensare al concetto di collective solipsism inserito da Ian McEwan all'interno di questo più ampio articolo.
Tendo a ritenere che il solipsismo collettivo si eserciti più al bar che in biblioteca. Poi ci sono anche le biblioteche trasformate in baracci di periferia o bar che se la tirano da biblioteche, ma questo è un altro discorso.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog blogosfera 2.0 società

permalink | inviato da Attentialcane il 20/11/2008 alle 14:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 novembre 2008


"FONDAMENTALMENTE NON HA TEMPI COMICI MAI"

Là da Claudio Caprara - nei commenti - Andrea Masala dice la sua su Maurizio Crozza, le copertine di Ballarò, le imitazioni e la differenza che c'è con Neri Marcorè e Corrado Guzzanti.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ballarò guzzanti crozza marcorè

permalink | inviato da Attentialcane il 19/11/2008 alle 22:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


18 novembre 2008


LA NINNA DELLA REPUBBLICA



Ecco qua, anche senza battaglia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Commissione vigilanza Zavoli politica rai

permalink | inviato da Attentialcane il 18/11/2008 alle 20:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 novembre 2008


NENEISMI

Mi rendo perfettamente conto che sull'episodio verificatosi l'altra sera a Tele Sgurgola la cosa migliore da fare è tacere, ma una cosa ci terrei a dirla: io non sto nè con Zengacon Varriale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calcio zenga varriale

permalink | inviato da Attentialcane il 18/11/2008 alle 9:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 novembre 2008


FRADICIAMENTE DEMOCRISTIANO

 

Io mi sentirei di appoggiare cautamente l'articolo di Francesco Merlo oggi su Repubblica se non fosse per un particolare: la battaglia per Sergio Zavoli o Furio Colombo la faccia lui.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Villari Merlo politica commissione rai

permalink | inviato da Attentialcane il 17/11/2008 alle 21:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 novembre 2008


QUANTE BALLE SI HA IN TESTA A QUELL'ETA'

Berlusconi: "Ho gagliardia di un ventenne".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi Eskimo Guccini

permalink | inviato da Attentialcane il 16/11/2008 alle 19:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


14 novembre 2008


IL PRIMO PRECARIO? GESU' CRISTO

 

Qua si è senz'altro d'accordo con Don Bruno Sopranzi, responsabile dell'Ufficio scuola della Curia di Genova, nel ritenere che la Chiesa debba stare sempre dalla parte di chi è in difficoltà e che Gesù oggi ammonirebbe tutti gli scribi baby pensionati e tutti i farisei cinquantenni con regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato più o meno così: "
Ero precario e mi avete sostenuto". Anche se qualcuno potrebbe obiettargli che la vertigine teologica e il paragone non reggono neanche per idea: era un figlio di papà (e che Papà!) e c'aveva sicuramente più d'un santo in paradiso.


13 novembre 2008


DEL PIERO COME PALANCA

Noi per esempio al torneo amatoriale Arci c’avevamo mio cugino fratello.


11 novembre 2008


"E L'ALTRA SERA MI HANNO CHIAMATO DI NOTTE"

Saviano rende omaggio alla Makeba, ma i perfidi sostengono che in realtà voleva dire semplicemente questo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Saviano Makeba camorra società Gomorra

permalink | inviato da Attentialcane il 11/11/2008 alle 11:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


10 novembre 2008


ESCALATION

Travaglio assolutizza il concetto che esprimevamo qui decidendo di strafare: "Non può essere, Michele adora essere preso in giro".


9 novembre 2008


NUOVI CONFORMISMI

Fabrizio Roncone (Corriere della sera, 8 novembre): "Ambra Angiolini – brava, ironica, con la rara capacità di non prendersi troppo sul serio - ...".

Ora, a me
quelli che dicono di non prendersi troppo sul serio non hanno mai convinto. Figuratevi quelli che scrivono di un altro che, sì, ha "la rara capacità di non prendersi" eccetera. Ciò che mi fa sorridere però è, in questo caso specifico, l'aggettivo: "rara". Ma come "rara"? Io direi che, oggigiorno (e anche un po' oggicomeoggi) siamo circondati da gente che dice di non prendersi "troppo" sul serio. Diciamo che - chi più, chi meno - tutti la mattina, mentre si fanno la barba o mentre si truccano, si guardano allo specchio e fanno: ehilà cazzone/a, anche oggi in pista! E giù, risate. 
 
p.s. mi rendo perfettamente conto che bisognerebbe scrivere un altro post sul fatto che sempre - dico, sempre - la frase contiene la parola "troppo": non prendersi "troppo" sul serio e non semplicemente "non prendersi sul serio". Sarà che mentre lo dicono non ci credono del tutto, ma anche no. Magari ne parleremo con più calma.


8 novembre 2008


"DEPRECABILE"

Confesso di averlo pensato anche io. Berlusconi ha fatto la battuta su Obama per dettare l'agenda: "la lite con Fini - scrive il Riformista - sulle prime pagine di ieri era sparita". Non è da escludere comunque che Fini si fosse già pentito di aver alzato la cresta sulla Finanziaria tanto da aver lanciato Gasparri sulla fascia laterale.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica Obama Gasparri Berlusconi Fini

permalink | inviato da Attentialcane il 8/11/2008 alle 16:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


8 novembre 2008


POLITICA REALE E BOLLE SPECULATIVE

A proposito di Moriconi-left vorrei che leggeste questo.

"Ormai dovrebbe essere chiaro a tutti il nesso tra “sbornia obamista” e “modello americano”, tra partito leggero, candidature evanescenti e propaganda a fumetti. Il risultato, in poche parole, è l’aria fritta. E  per cogliere la gravità della situazione non c’è davvero bisogno di citare casi specifici, tra le molte e fin troppo note nuove leve mandate allo sbaraglio in Parlamento e in tv (che è pure peggio). Una situazione dinanzi alla quale nessun dirigente del Pd – da Massimo D’Alema a Francesco Rutelli, da Franco Marini all’ultimo segretario di federazione – potrà dire domani di non aver saputo nulla, quando sarà investito dalla furia dei correntisti che nel frattempo saranno finiti sul lastrico. Perché a questo punto la domanda non è più se, ma solo quando – e in quale misura – la crisi del Pd si rifletterà sulla politica reale".


7 novembre 2008


THE ANSWER MY FRIEND

 

Risposta alla domanda centrale: "Because we have a Moriconi-left"


7 novembre 2008


"EHI SONO PROPRIO CONTENTO PER TE E PER TUTTI I NERI, VE LO MERITATE"

Visto che - dopo gli ultimi post - ho ricevuto migliaia di telefonate di fans inviperiti ("Ehi, Attentialcane, ma sei come Berlusconi?"), milioni di mail e miliardi di sms dall'Ohio al Nevada, dalla Pennsylvania all'Oregon  ("fuck off, attentivetothedog"), beh, siccome non ho tempo e soprattutto non sono bravo a chiarire, vi dico che la penso esattamente come lui.

"Adesso, improvvisamente, sono tutti contenti per i fratelli neri. È tra l’altro un altro dettaglio in cui si sente la grande differenza - anche generazionale - tra chi è contento che abbia vinto Obama perché è nero e chi è contento che abbia vinto Obama e non gliene è mai fregato niente che fosse nero. Insistere sul fatto che questa sia una grande vittoria contro il razzismo è riduttivo e antipatico: significa definire la grande campagna di Obama e il suo messaggio attraverso l’unico tratto involontario, ovvero il suo essere nero. Significa dirgli, dopo tutto quello che ha fatto e detto, “ehi, sono proprio contento per te e per tutti i neri, ve lo meritavate”. C’è un paternalismo insopportabile in tutto questo. Ed è la ragione per cui tutta questa insistenza sul “nero alla Casa Bianca”, che prevale su tutto il resto che entrerà alla Casa Bianca, mi infastidisce così: e poi magari esagero anch’io".


6 novembre 2008


THE FUTURE IS BLACK

Dopo James Bond, anche il Papa. Michael Jackson è circondato.


5 novembre 2008


IOPENZOCHEBARACCOBBAMA

Oltre all'età (più o meno) Obama e la Melandri hanno qualcos'altro in comune: il Kenia.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Politica elezioni usa Melandri Obama

permalink | inviato da Attentialcane il 5/11/2008 alle 22:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


5 novembre 2008


LA NOTTE IN CUI TUTTE LE VACCHE SONO NERE

A 'sto punto, vista l'aria che tira, Michael Jackson è un patetico controrivoluzionario.

p.s. a proposito dell'aria che tira e tanto per continuare con le citazioni filosofiche: ok, i cigni non sono tutti bianchi, ma adesso che facciamo, gli diamo una mano di nero?

pp.ss. sono piuttosto soddisfatto per la vittoria di Obama. Quello che mi fa paura sono gli obamiani alle vongole. Consiglierei a tutti quelli col pennello in mano di leggere questo.


5 novembre 2008


"NOI SIAMO NEWYORKESI, SIAMO TOSTI"

 

Che "il cambiamento è arrivato" si percepisce da tanti piccolissimi segnali. Tanto per cominciare il sequel di Madagascar - con gli americanissimi Alex, Marty, Melman e Gloria - dovrebbe essere ambientato dalle parti del Kenia.


4 novembre 2008


ELECTION DAY

 

E' chiaro come il sole: Zio Zeb è repubblicano e Charles Ingalls democratico.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica elezioni usa

permalink | inviato da Attentialcane il 4/11/2008 alle 12:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


3 novembre 2008


SI ASPETTA ESTERNAZIONE DI MARCELLO PERA

Aurelio De Laurentis: “Il Milan? Sono in testa ma non hanno valori”

Mario Sconcerti: "Ancelotti è il valore aggiunto dei rossoneri"

sfoglia     ottobre   <<  1 | 2  >>   dicembre