.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


30 ottobre 2010


FIORISCONO LE POSIZIONI

Famiglia cristiana (nel senso di settimanale cattolico) interviene nel dibattito e si aspetta altre "variazioni pecorecce del bunga-bunga"


30 ottobre 2010


WAITING FOR BLACKBIRD

Sul bunga-bunga si aspetta il solito ficcante commento di cronaca di Francesco Merlo su Repubblica. Quello che "è vero che era losco il Berlusconi degli eccessi sessuali e dell'animalità viziosa ma era comunque vitale". Quello dell'infinita fiera dell'est moralista che fa perdere da un po' di tempo le elezioni alla sinistra.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bunga bunga merlo repubblica berlusconi

permalink | inviato da Attentialcane il 30/10/2010 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 ottobre 2010


IO ME NE FOTTO CUCCO DI BRUTTO

Piantala con 'sto Bunga non siamo mica in Africa


28 ottobre 2010


BRODO DI COLTURA COME SE PIOVESSE



Ma quale "fabbrica di Tartaglia" d'Egitto! Nè con Capezzone nè con capecazzottone.

p.s. per me il "fabbricatore d'odio" c'aveva su la maschera di Pannella


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. capezzone tartaglia cazzotto

permalink | inviato da Attentialcane il 28/10/2010 alle 6:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 ottobre 2010


SQUADRISMO VIOLA



Cicchitto si tranquillizzi: è stato Mutu.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. capezzone fiorentina pdl mutu

permalink | inviato da Attentialcane il 26/10/2010 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 ottobre 2010


SALUTEREMO IL SIGNOR MARCHIONE

Io sul monologo di Marchionne a "Che tempo che fa" non ho molte cose da dire. O comunque non più originali di quelle che sono state fin qui dette. Non starò dunque a tediarvi sul processo di vespizzazione di Fabio Fazio, che fa la stessa faccia e fa le stesse domande “gentili” sia che abbia di fronte la sorella di Bokassa o il dolce Remì. E non intendo dilungarmi neppure sull’assoluta mancanza di ritegno di chi crede che la Fiat non debba nulla all’Italia e agli italiani. A me premeva soltanto sottolineare che Marchionne è legittimato a dire e a fare quello che vuole. Lo dico con convinzione. Però se ne deve assumere la responsabilità: un operaio – anche in Cina e in India – è un operaio e non, come ama ripetere l'ad Fiat, un “nostro collaboratore”. Questo non perché si ami la lotta di classe, ma perché, qualora Marchionne dovesse decidere di andarsene, non fosse negata a nessun collaboratore la gioia di salutarlo come si deve.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. fabio fazio che tempo che fa fiat marchionne

permalink | inviato da Attentialcane il 25/10/2010 alle 17:43 | Versione per la stampa


24 ottobre 2010


UNA BELLA BADILATA NEI DENTI E VIA, ANDARE

«Siamo stati gli italiani che andavano a Firenze per salvare le persone e i libri dall'alluvione. Era l'Italia dei ragazzi del 1966, in fondo figli dei ragazzi del 1945. Eravamo un paese generoso, altruista, solidale. Oggi siamo il paese di quelli che si fanno fotografare ad Avetrana davanti alla casa dov'è stata assassinata una ragazza di quindici anni». (Walter Veltroni sul Corriere della Sera) 

«Siamo stati gli italiani che hanno votato per anni la sinistra per salvare l'Italia dalla melma. Era l'Italia dei ragazzi del 1986, in fondo figli dei ragazzi del 1966. Eravamo un paese desideroso di cambiamento e ingenuamente convinto che gli spalatori di fango alla fine si sarebbero trasformati in classe dirigente. Oggi siamo il paese di quelli che assistono allo spettacolo di una generazione di 60enni che, con la button down completamente marrone, continua a parlare di valori senza essere stata in grado di tradurli in azione politica» (commento a caldissimo di Attentialcane. Poi arriva un'analisi puntuale).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. veltroni corriere della sera avetrana

permalink | inviato da Attentialcane il 24/10/2010 alle 9:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


16 ottobre 2010


"UNA VITTORIA POSTUMA DEI REGIMI TOTALITARI"

"Crediamo che si debba dissentire senza incertezze dalla proposta di affidare a una legge il compito di far rispettare la verità storica. Il principio della libertà intellettuale e l'inviolabile diritto di ciascuno a non essere punito per legge per le proprie convinzioni sono il frutto di secoli di lotte contro l'intolleranza e la censura di poteri religiosi o politici. Sarebbe una vittoria postuma dei regimi totalitari sconfitti al prezzo di un'immane conflitto mondiale se nella nostra repubblica democratica si dovesse ricorrere alla barriera del codice penale per difendere dalle deformazioni e dagli errori la verità storica".
(Adriano Prosperi su Repubblica, via Post Scriptum)

E Pontifex ci va giù più duro
.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. israele repubblica ebrei prosperi pontifex

permalink | inviato da Attentialcane il 16/10/2010 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 ottobre 2010


L'ORDINE DEGLI ADDENDI



Questa notizia - pare che sarà vietato mostrare le bandiere israeliane al Meazza per il prossimo incontro di Champions dell'Inter contro il Tottenham, da sempre considerata la squadra della comunità ebraica di Londra - mi ha fatto fare uno strano, spericolato accostamento tra due diverse situazioni e, se volete, un friccichino balengo dal punto di vista logico. Ora si solleverà, giustamente, un mare di polemiche per il divieto di esporre la stella di Davide. L'altro ieri, quando Ivan
e i suoi amici hanno bruciato a Genova l'aquila nera albanese, non si è sollevato proprio un bel niente. Qua si prepara una sacrosanta protesta contro un divieto che nasce dal timore di una violenza che potrebbe essere consumata; là c'è stato un preoccupante silenzio per uno schiaffo che nessuno temeva, ma che è stato sferrato con violenza davanti a tutta Europa.


14 ottobre 2010


IL BICCHIERAIO MAGICO



Qua si pensa che la mossa di Masi sia stata dettata più dalla pancia che dall'opportunità politica. Naturalmente ciò non significa che non sia legittima. Però, al netto delle menate sacrosante sulla libertà di espressione, l'aspetto rilevante della faccenda è che ancora una volta Santoro detta l'agenda a proprio uso e consumo facendola fuori dal bicchiere. E questa strategia diciamo che sta un po' in una terra di confine tra buon giornalismo e paraculismo incantatore.

p.s. e comunque, ad onor del vero, anche i bicchieri del bicchieraio Santoro sono tutti uguali. Da anni.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. michele santoro rai bicchieri masi

permalink | inviato da Attentialcane il 14/10/2010 alle 8:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 ottobre 2010


IL MERLO MASCHIO E L’ANIMALITA’ VIZIOSA



"Era meglio il Berlusconi arrapato, quello del Viagra e delle mammifere sul lettone di Putin, di questo ometto malmesso che bestemmia, impreca contro Dio e contro la solita Rosy Bindi (...) È vero che era losco il Berlusconi degli eccessi sessuali e dell'animalità viziosa ma era comunque vitale".

Il commento di Francesco Merlo sulle ultime smargiassate da bar del Presidente del Consiglio è condivisibile, ma in alcuni passaggi – come quello sopra riportato – piuttosto curioso. Il Berlusconi delle escort adesso è preferibile a quello che bestemmia? E lo sarebbe perché quello là – il mignottaro – era "comunque vitale"? Ma andiamo! E andando ancor più a ritroso – in un'infinita Fiera dell'Est moralista – l’organizzatore di festini era peggiore di quell’altro Berlusconi che faceva le corna davanti al fotografo del vertive Ue? E poniamo il caso che dopodomani il premier caghi sul palco durante un comizio, se la sente Francesco Merlo di anticipare che almeno quello che bestemmiava era “comunque più vitale” di quest’altro qui che – santoddio – mettetegli il pannolone?
Io credo che, se è vero che non ci sia limite al peggio, è anche probabile che non ce ne sia al meglio. E che prima o poi Merlo e i moralisti di Repubblica troveranno una sinistra migliore della loro. E allora – ma soltanto allora – la sinistra vincerà le elezioni.

 


2 ottobre 2010


E ALLORA, DACCI, DACCI DENTRO CON LA TENEREZZA



Lui è là che mi aspetta. Brizzolatissimo, il basettone rock leggermente ammaccato, la parlata a scatti, ammiccante, parecchio di sinistra ripulita, quella che adesso ha messo la giacca di velluto, ma che te ne accorgi subito che l’impronta è freak-movimentista. Uno che – per certi versi – non è uscito vivo dagli anni Ottanta e che - è matematico - in cameretta c'ha ancora il poster di Che Guevara, un poster diverso, non Korda diciamo e neppure quello dove dice che si deve essere duri senza perdere la tenerezza (o era ciuchino in Shrek 1 che lo diceva?); insomma è lì fuori che mi aspetta, per parlare di giornali, spazi, ribattute, capiredattori e cose così. Mentre lo ascolto e sposto i miei ottanta chili dalla chiappa destra alla sinistra, lui fa: sai, io non guardo la tv. Così, senza un evidente nesso logico, a bruciapelo. Ecco, io penso che in fondo questi qua se lo meritano Nanni Moretti.




permalink | inviato da Attentialcane il 2/10/2010 alle 12:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        novembre