.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


21 febbraio 2011


E L'INNOCENZA SULLE GOTE TUE

Secondo me il problema di Giuliano Pisapia - attualmente - non è questa minchiata di affittopoli, ma il fatto che vada a L'infedele di Gad Lerner con delle calze rosso mattone che non c'entrano un cazzo con la regimental. No, dico, ma siamo pazzi? E allora che carta da parati hai scelto lì al Trivulzio?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. battisti pisapia trivulzio

permalink | inviato da Attentialcane il 21/2/2011 alle 22:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 febbraio 2011


MANI E FACCIA DA UOMO FANNO POCA PENA

Questa notizia mi ha fatto pensare - come quel buontempone di Ivano Fossati - a come passa il tempo. E ho realizzato che nel 2020 Luca Cordero di Montezemolo avrà 73 anni. Il che significa che adesso ne ha 64. Quattro più di Fossati. Soltanto una decina in meno di Berlusconi. E guardate che non è una cogliona polemica giovanilistica la mia.




permalink | inviato da Attentialcane il 19/2/2011 alle 23:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


17 febbraio 2011


D'ARTAGNALSKY

Tra Gustavo Zagrebelsky che lancia proclami da moschettiere (se deve essere "tutto per tutti" mettici pure tua sorella) e Giuliano Ferrara che la butta in caciara, qua si sta senza il minimo dubbio con il secondo. Almeno è più evidente la cattiva fede


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ferrara zagrebelsky

permalink | inviato da Attentialcane il 17/2/2011 alle 7:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 febbraio 2011


CHIAMAMI ANCORA MINCHIONE

Magari vincerà e magari l'ho anche sentita un po' distrattamente, ma la canzone che Vecchioni canta a San Remo non vuol dire assolutamente nulla. Nulla.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. San Remo Vecchioni

permalink | inviato da Attentialcane il 16/2/2011 alle 23:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 febbraio 2011


SE NON ORA GLANDO?

Napoli (Ansa/Cesare Abbate)




permalink | inviato da Attentialcane il 13/2/2011 alle 22:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 febbraio 2011


UMBERTO BUNGA

"Ma adesso che il federalismo muore, il leader della Lega rincula". Massimo Giannini dovrebbe rendersi conto che, mai come in questi tempi, le parole sono importanti.


3 febbraio 2011


AMMUCCHIATE PER UN MASSACRO

Giampaolo Pansa ricostruisce un po’ di storia recente e paragona la proposta D’Alema (Alleanza costituente) all’Ulivo del ’96 che fece vincere le elezioni a Prodi. Si dimentica una cosa, però. Stavolta – oltre a Vendola, il nuovo “Parolaio” che pare aver preso in mano lo scettro di Bertinotti – la compagnia dovrebbe essere leggermente più affollata, visto che la platea di “chi ci sta” comprende anche Fini. Certo, quella era un’alleanza per governare, questo qua sembrerebbe essere poco più di un accordo elettorale per decidere di cambiare tre o quattro cose e poi tornare a votare.
Continuo a ritenere questo simulacro di Cln la prova provata della sconfitta della sinistra. Anche - forse soprattutto - di quella che vinse nel ‘96.


3 febbraio 2011


L'ALTRA ITALIA

"Il 5 e il 13 in piazza per difendere la dignità" Nuovi appelli, anche dalla comunità scientifica

Sarebbe bellissimo se alla manifestazione di Libertà e Giustizia al Palasharp di Milano il 5 febbraio Gustavo Zagrebelsky e Oscar Luigi Scalfaro danzassero - fasciati in un vertiginoso tubino viola - sulle note di Jo Squillo e Sabrina Salerno.


1 febbraio 2011


E COMUNQUE IL MANIFESTO DI VERONA RIMASE SOLO UN MANIFESTO



Che lo smagato Nicola Porro faccia finta di crederci è una notizia. Ritenere che la sterzata di Berlusconi – modifica art. 41 + diminuzione pressione fiscale + semplificazione delle regole – non sia soltanto una trovata tattica per togliersi dall’angolo cui Ruby e le altre lo hanno cacciato, ma – finalmente – l’aurora della tante volte promessa rivoluzione liberale è di un’ingenuità che sfiora il candore. Scrive Porro: “Importa poco per quale motivo Reagan e Thatcher abbiano liberalizzato il proprio paese: il punto è che l’hanno fatto. Ruby come le Falkland”. Ora però – e sta qui l’ingenuità – se Ruby sta alle Falkland, Berlusconi non è detto che stia alla Thatcher. Per la semplice ragione che è più o meno da 15 anni che il Cavaliere lo dice e, pur avendo avuto maggioranze schiaccianti, non è mai stato in grado di fare alcunché. Il punto – caro Porro – è proprio questo, e mi metto nei panni di un elettore di destra: loro lo hanno fatto, Berlusconi no. E non si capisce perché debba avere la forza di farlo ora.
E’ un po’ come quel tale che, iniziata la carriera da socialista e andato al potere grazie all’appoggio degli industriali, riscoprì – dopo l’8 settembre – l’afflato sociale perduto. Ecco, si potrebbe dire che Berlusconi sta a Porro come Mussolini a Bombacci.

sfoglia     gennaio        marzo