.
Annunci online

attentialcane [ politica e occidentalismi ]
 


"Bau bau baby"
                Freak Antoni 


Segui attentialcane su Twitter


Scrivetemi su: maxsorci@yahoo.it

Questo blog è gemellato
con Nonsolorossi.



  
Riassunto, il raccoglitore delle notizie della rete!
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
CIRCUS.IT : XML/RSS/ATOM Feeds Aggregator

Antipixel di Lamianotizia 


4 maggio 2007


"LE PREGHIERE E IL SUO DOLORE" SUONA STRANO

Non ho letto il libro di Roberto Saviano (lo farò). Ho soltanto letto qualche suo articolo. Uno è uscito ieri, si intitola Se lo scrittore morde ed è l’anticipazione di un suo intervento a Milano. Dice cose piuttosto condivisibili sulla letteratura che non deve essere rifugio per onanisti, ma testimonianza, disvelamento, denuncia eccetera. C’è una frase tuttavia di cui andrebbe denunciata una certa impostazione un po’ cantautorale e banalotta (uno scrittore deve mordere anche le cose banalotte, no?). La frase è questa: “Se devo scrivere devo farlo in emergenza, dove le bestemmie sono più sincere delle preghiere”. Ma, in quell’emergenza lì, non accade talvolta che anche una bestemmia possa essere insincera? E la bestemmia è sempre più sincera della preghiera? Certo, Saviano potrebbe rispondere: d’altro canto anche Ivan Graziani in Lugano addio ha scritto “le bestemmie e il suo dolore”, mica “le preghiere e il suo dolore”. Ecco, messa così, la cosa assumerebbe onestamente tutto un altro spessore. 




permalink | inviato da il 4/5/2007 alle 15:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile        giugno