Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

SPAESAMENTI

Francamente rimango spaesato. Vado insieme al mio amico e parente FratellideMerode – e con rispettive famiglie al seguito – alla locale Festa dell’Unità (si può ancora dire?), mi siedo a mangiare in uno stand con tutte le sue cosine a posto, cioè con le donne della sinistra che servono materne e gli uomini della sinistra che arrostiscono salsicce con disprezzo della fighettagine, vado – dicevo – e mangio, e mentre mangio arriva un ragazzino che avrà avuto sì o no dieci anni. Chiede qualche spicciolo. Devo sopportare la prontezza di quel reazionario compassionevole (secondo me è più di sinistra di quanto creda) del mio amico a parente che pone mano al portafoglio, mentre le donne al nostro tavolo già fanno gli occhi dolci e sono pronte a tenerselo lì con loro quel decenne. A un tratto spunta dalla cannucciola un uomo gonfiato e abbronzato della security che lo scaccia via, quel decenne. Penso: non sarà uno sgherro di Amato e di Cofferati?

Pubblicato il 7/9/2007 alle 8.56 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web