Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

UNA TERRA CHE ANSIMA

L'intervista di Fabrizio d'Esposito a Ferdinando Adornato in cui si parla di “Alleanza democratica” (ricordate?) e di Oltre la sinistra, il libro che Adornato scrisse a cavallo dello scandalo di tangentopoli (anzi – come ricorda lui – lo scrisse prima) me lo ha fatto ritirar giù, quel libro. E l'ho risfogliato, in realtà molto velocemente. Alla fine ci sono alcuni pezzi affidati a personalità della politica e della cultura di allora: Segni, Vattimo, Galli della Loggia, Scoppola. L'ultima di queste “post-letture” è di Walter Veltroni. Ricordavo di aver sottolineato un passaggio che già allora mi parve abbastanza eccentrico: “La società italiana è entrata in un gigantesco uragano di cambiamento (...) tutto si è mosso come un gigantesco respiro della terra (...) la terra ha cominciato ad ansimare”. Chi poteva immaginare che dopo tanto ansimare la terra partorisse Romano Prodi?

Pubblicato il 17/10/2007 alle 21.21 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web