Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

FINORA 'STA MANO E' STATA PIUMA...

Nella babele di reazioni contro il bavaglio al Papa ho isolato un paio di passaggi dell'intervista di Ruini al Corriere, passaggi che - magari sbagliando - considero assai significativi:

"Attaccare questo Papa non è giusto e neppure opportuno (...) Nelle mie prolusioni quante volte ho attenuato i toni sulle crisi, sui problemi dell'Italia; per favorire la concordia, per non inasprire i conflitti. Su materie delicate come i rapporti tra politica e giustizia e le questioni economiche, ci siamo andati piano".

Cos'è una minaccia? Dobbiamo aspettarci una Chiesa che rinuncerà ad "andarci piano" da ora in poi? Quello che è successo in questi giorni - e quello che succederà domenica all'Angelus - sono uno spartiacque nella tattica politica di questo papato: Roma e l'Italia come linea del Piave della restaurazione preconciliare, considerata l'arma vincente contro la secolarizzazione. Da cattolico posso dire che non mi piace per niente.
Fin qui le "cose grosse". E le piccole? Eccole: in Italia rinascerà un partito cattolico, magari reso presentabile con qualche artificio dialettico, un partito che costituirà il braccio secolare di questa tattica e che sta aspettando solo l'approvazione di una legge elettorale proporzionale per dare contezza di sè. Perchè va bene il dialogo sulle cose ultime e sui massimi sistemi, ma come si diceva qui un fante del Piave non sa cosa farsene della filosofia e dell'antropologia

Pubblicato il 17/1/2008 alle 21.35 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web