Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

MA CHE SIAMO IN UN FILM DI PAOLO MIELI?

Comunque fossi in Berlusconi, più che al centrosinistra che non vuole le elezioni subito, starei attento a Paolo Mieli che forse non vuole mai. Nelle due paginate di oggi sull'attalismo (per inciso, la 2 e la 3), di cui abbiamo già messo in risalto la "gentilezza", è scritto: "Il rapporto contiene 316 proposte nè partisan, nè bipartisan, ma piuttosto non partisan - ha spiegato Attali -. Sarebbe stato identico se a commissionarlo fosse stata Ségolene Royal". Che, se ci pensate bene, vuol dire solo una cosa: una volta stabilite da un gruppo di tecnici (dai "più preparati", dice l'attalista Bassanini a pag. 3) le cose che "oggettivamente" devono essere fatte, il dispendioso rito delle urne diventa inutile. Insomma, rossi... neri... alla fine tutti uguali.

Pubblicato il 26/1/2008 alle 16.29 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web