Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

“UN UOMO APERTO, NEMICO DEL CLAN”

Capisco la necessità di puntare sui propri cavalli sempre e comunque, sia che si debba partecipare al gran premio lotteria di Agnano o al gran cross della Sgurgola; riconosco parimenti che il più delle volte sia una questione di fiducia che rasenta l'innamoramento, deraglia nella mania e rovina fatalmente nell'ossessione. Però l’articolo di Carlin Petrini sulla morte di Carlo Caracciolo (“Amava i ristoranti e la buona cucina”) è veramente troppo. Magari su Repubblica c’è anche un pezzo di Roberto Saviano è mi è sfuggito.

Pubblicato il 17/12/2008 alle 14.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web