Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

BULLONI



A me il discorso sulla giusta mercede per il lavoro ben fatto e sulla assoluta insignicanza del criterio moralistico che divide il mondo in ricchi e poveri è piaciuto davvero: esiste chi un lavoro lo sa fare e chi no. Per me Michele Santoro sa fare più la star gigiona che recita a soggetto e meno il giornalista, ma è pur sempre un lavoro dignitoso che piace e che produce ricchezza. Anche la trovata del programma fatto a un euro a puntata mi è piaciuta, se è per questo. Che, a rifletterci bene, è collegata al concetto della professionalità. E - osando un approccio trontiano - al concetto di nobiltà del lavoro e di diversità della classe operaia: sono un capomastro soddisfatto del bullone che produco e te lo faccio gratis. Il grande bullo.

Pubblicato il 9/6/2011 alle 22.19 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web