Blog: http://attentialcane.ilcannocchiale.it

DIACOBUS -17

Ho capito soltanto stamane, trasportato dal mio adorato trentacinquebarrato, quanto mi scriveva iersera un tale dal nome fantasioso di "Ambarabà".
Questa simpatica figura - toscana, arguisco dall'incipit del messaggio che potete leggere in "Pronto posso parlare con..." - mi rendeva manifesto un curioso accadimento del divenire storico: la donna di Diaco ha lasciato il Nostro per una di pari sesso.
Il toscanaccio - pensavo - conoscerà il Pierlu.
O la spigliata donzella.
O forse è stato il loro cane affrancatosi dalla schiavitù dell'analfabestismo.
E invece no.
Apprendo - appunto - stamane, leggendo il Foglio che il Nostro ha spiattellato al pubblico la sua vicenda parlandone dai microfoni di 3131, un programma che non seguo per disamore verso le voci stridule.
Scrive oggi il Diaco: "La mia ex fidanzata mi ha tradito per una donna di nome Giulia. Stamattina avrei dovuto dedicare l'intera puntata all'on. Paolo Cento... Poi però ho pensato che le mie questioni d'amore avessero la priorità...".
Se quel toscano bazzica Pisa potrebbe accendere la radio, sintonizzarsi su quella voce da ragazzotto imberbe e, magari, telefonare in diretta al 3131.
Perchè Pisa?
'Un c'entra nulla ma, dovendo scegliere, ho fatto ciccì coccò sulla cartina.

Pubblicato il 18/7/2003 alle 8.51 nella rubrica diacobus.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web